Come affrontare il risentimento dei dipendenti

Un dipendente risentito può causare un abbassamento del morale del personale e minare gli obiettivi organizzativi. Il risentimento dei dipendenti può derivare da una miriade di fonti: percepito lieve a causa della mancanza di promozione o riconoscimento, un incarico di lavoro sgradito, sentimenti di sopraffazione e semplice gelosia. I manager devono guidare un cambiamento positivo e lottare per una comunicazione chiara basata sulla fiducia. Avere un dialogo aperto, comprendere il problema e fornire un'atmosfera positiva può trasformare una relazione negativa in una sana a vantaggio dell'azienda. La comunicazione e il rispetto onesti sono componenti chiave per raggiungere il successo.

1

Documentare qualsiasi comportamento mostrato dal dipendente risentito che influisce sulle prestazioni sul posto di lavoro, come il comportamento insubordinato. Sebbene l'obiettivo di un manager dovrebbe essere quello di guidare con mezzi positivi ogniqualvolta possibile, la documentazione dei problemi dei dipendenti sarà necessaria in caso di escalation della situazione.

2

Analizza le tue azioni e considera cosa puoi fare per migliorare il morale dei dipendenti. Creare un'atmosfera di rispetto e onestà accelererà i risultati positivi.

3

Incoraggia la comunicazione aperta. Sii onesto e sincero in tutte le interazioni. Ciò aumenterà il livello di fiducia.

4

Esprimere interesse per il dipendente come persona e non solo come strumento utilizzato per portare a termine le attività aziendali.

5

Incontra il dipendente in un ambiente privato. Accetta tutte le pressioni e le colpe possibili dal dipendente. Questo la incoraggerà a comunicare in modo veritiero, in modo che tu possa scoprire la radice del problema.

6

Fornisci lodi. Condividi gli aspetti positivi che osservi nel suo lavoro. Fornisci esempi specifici e sii sincero. Quando i dipendenti sanno di essere apprezzati come individui, sono più motivati ​​e aperti a comportamenti correttivi. Metti l'interazione positiva al centro della discussione.

7

Stabilisci obiettivi in ​​base alle tue scoperte sulla radice del risentimento. A seconda della gravità della situazione, prendi in considerazione obiettivi più piccoli e più raggiungibili. Ad esempio, se il tuo dipendente è risentito perché è sopraffatto dal lavoro, suddividi il suo compito in piccoli obiettivi realizzabili. Assicurati che gli obiettivi siano tempestivi, realistici e specifici. Assegna al dipendente compiti in cui può avere successo.

8

Lodalo vedendo il progresso. Non aspettare la perfezione.

9

Rimprovera il comportamento, non la persona, se le azioni risentite continuano. Fallo in modo tempestivo. Sii specifico nelle azioni dannose e nel modo in cui ti fanno sentire. Incoraggiatelo. Stringere la mano.

10

Rivedi e chiarisci gli obiettivi.

11

Chiedi come puoi supportare al meglio il tuo dipendente.

12

Richiedere l'assistenza dell'ufficio risorse umane se il comportamento negativo persiste. Questo dipartimento dovrebbe essere in grado di assisterti nell'elaborare un piano d'azione che potrebbe includere formali rivalutazioni o licenziamento.

13

Utilizzare il rinforzo negativo se il rinforzo positivo e il reindirizzamento non hanno avuto l'effetto desiderato.