Qual è il trattamento per i contributi in un rendiconto finanziario?

Quando il proprietario di una società, o un investitore, investe denaro in una piccola impresa, tale contributo dovrebbe essere registrato nel rendiconto finanziario della società. Lo scopo del contributo - denaro destinato a finanziare l'azienda, ad esempio - determina dove esso appare nel rendiconto.

Contributi

In bilancio, il termine "contributi" si riferisce al capitale che i proprietari della società hanno investito nell'attività. Potrebbe essere il denaro di avvio dei risparmi dei fondatori, il capitale di avviamento o il capitale di rischio dei primi investitori o i proventi della vendita di azioni. I contributi rappresentano denaro da investitori azionari, non denaro preso in prestito.

Flussi di cassa

Il rendiconto del flusso di cassa tiene traccia del movimento di cassa in entrata e in uscita dall'azienda. Raggruppa i flussi di cassa in tre categorie: operazioni, investimenti e finanziamenti. Il flusso di cassa operativo è la liquidità generata dall'azienda stessa, attraverso le vendite ai clienti. I flussi di cassa degli investimenti includono la liquidità spesa per le attività della società, la liquidità ricevuta dalla vendita di tali attività e la liquidità generata da investimenti come titoli o quote azionarie in un'altra società. I flussi di cassa del finanziamento si riferiscono a dove l'azienda ottiene i soldi per pagare le attività, sia da investitori azionari che da istituti di credito.

Finanziamento

Il contributo di capitale di un proprietario a un'impresa rappresenta un investimento per quell'individuo. Ma dal punto di vista dell'impresa, il contributo è un finanziamento, quindi apparirà nel rendiconto finanziario come un flusso di cassa finanziario. Allo stesso modo, anche qualsiasi restituzione di capitale ai proprietari della società, o qualsiasi distribuzione di profitti a loro, apparirà come un flusso di cassa finanziario.

Contributi non in contanti

I proprietari delle aziende possono e fanno contributi non in contanti. Se un proprietario ha trasferito il titolo su un pezzo di proprietà dell'azienda, ad esempio, o ha contribuito con l'attrezzatura, anche questi contano come contributi. Tuttavia, il rendiconto finanziario conta solo i contributi in contanti. Il valore dei contributi non monetari apparirà come capitale conferito nel rendiconto finanziario della società (e nella sezione del patrimonio netto dello stato patrimoniale) ma non apparirà nel rendiconto finanziario.